Gli italiani e l’editoria religiosa – Nando Pagnoncelli

Il sondaggio svolto da Ipsos intende stimare la frequenza di lettura dei libri di carattere religioso presso la popolazione adulta residente nel nostro paese, delineandone inoltre alcune peculiarità e caratteristiche: le abitudini di fruizione e i suoi cambiamenti, le modalità di approvvigionamento del libro religioso, le motivazioni alla lettura, la preferenza fra editori laici o confessionali.

L’analisi è effettuata su 2000 individui residenti in Italia di 18 anni e oltre, in famiglie con telefono fisso. La sistemazione dei dati è stata curata da Nando Pagoncelli, di cui riportiamo le relazioni ”Italia 2014, il clima del paese” e “Gli italiani e il libro religioso” tenute durante la presentazione del “Quarto osservatorio sull’editoria cattolica” tenutasi a Milano, lunedì 22 settembre scorso.